Che cos'è la scatola nera collegata alle assicurazioni e come funziona? Quali dati estrapola e quali sono le norme previste per Legge? Quali sono i pro e i contro della scatola nera? Siamo da sempre vicini alla tua passione a due ruote e sappiamo che ci sono ancora molti dubbi intorno a questo argomento. Rispondiamo a tutte le domande più frequenti sulla scatola nera in questo nuovo articolo di approfondimento.

Cos'è la scatola nera e a cosa serve?

Ci sono diversi tipi di scatole nere ma in generale possiamo definirla come un dispositivo telematico dotato di localizzatore GPS, accelerometro e memoria interna, che registra alcuni dati come i movimenti del veicolo, accelerazioni improvvise, la velocità di percorrenza e li trasferisce attraverso una sim dati all'assicurato e alla compagnia.
I dati memorizzati servono per stabilire la dinamica di un sinistro in caso di incidente. Questi dati infatti vengono immagazzinati ma non estrapolati se non in caso di sinistro.

Vantaggi e svantaggi

Partiamo dicendo che installare la scatola nera sul proprio mezzo è un servizio a favore del cliente, non un meccanismo di spionaggio a danno dell’assicurato!
Non ci sono problemi di privacy! Anche il telefono ci geolocalizza in ogni momento e, come scritto sopra, i dati estrapolati dalla scatola nera non vengono utilizzati per verificare se il cliente rispetta i limiti di velocità o se il suo comportamento alla guida è pericoloso per poi alzare il prezzo della polizza; i dati vengono estrapolati solo in caso di incidente se necessario per ricostruire la dinamica di quanto accaduto, specialmente nei casi più gravi.

Chiarito questo punto, il primo vantaggio per chi installa la scatola nera possiamo dire sia il risparmio: il cliente ottiene uno sconto sulla RC che dipende dalla zona di residenza, il guidatore e lo storico dei sinistri.
Generalmente si risparmia tra il 10 il 20% sul premio, il che può essere un vantaggio anche per chi è nella classe di merito migliore: la box permette di risparmiare ulteriormente sulla RC!
La scatola nera aiuta la compagnia a studiare le abitudini del guidatore per offrirgli una polizza altamente personalizzata e profilata in base a quanti chilometri percorre per esempio e altri parametri.  
Tra i benefici da menzionare c’è anche la maggiore sicurezza: in caso di crash alcune black box fanno partire in automatico la chiamata ai soccorsi o al carro attrezzi, aiutando il cliente in un momento di emergenza senza lasciarlo solo.  
Inoltre, grazie al GPS e ai servizi di geolocalizzazione, la scatola nera è utile per rintracciare i veicoli rubati prima che sia troppo tardi.  

Quali sono gli svantaggi? Dopo aver chiarito che la scatola nera non viene usata per spiare i clienti e farli pagare di più anzi, se mai di meno, l’unico svantaggio che possiamo indicare è che diventa sempre più difficile truffare le assicurazioni e questo in realtà è solo un vantaggio per l’intera società perché, se ci fossero meno truffe ai danni delle compagnie, i premi sarebbero mediamente più bassi per tutti.

MOTO.BOX, la scatola nera pensata esclusivamente per le due ruote

MOTO.BOX è la scatola nera dedicata ai motociclisti che ti permette di tenere sempre sotto controllo la tua moto e ottenere statistiche e informazioni dettagliate sui tuoi percorsi. È dotata infatti di un localizzatore GPS e GPRS e consente di conoscere la posizione esatta del veicolo e tracciarne i percorsi, che potrai così rivivere sul tuo smartphone o tablet e condividere con la community di bikers iscritti a MOTO.APP. Ti basta scaricare l'applicazione gratuita, disponibile per i dispositivi Android e iOS, per tenere sempre sotto controllo la tua moto sui tuoi dispositivi mobili e visualizzare in ogni momento tutte le statistiche. MOTO.BOX inoltre ti avverte con una notifica email e un sms in caso di batteria scarica o staccata o di traino del veicolo.
Chi monta sul proprio veicolo la box ha uno sconto fino al 47% sull'assicurazione moto e scooter RC Motoplatinum e un'ulteriore riduzione del 31% sulla garanzia incendio e furto.  
Per quanto riguarda la privacy MOTO.BOX in caso di incidente, memorizza solamente i dati precedenti e successivi all’impatto, non viene studiato il comportamento di guida del motociclista. Né le compagnie assicurative né le forze dell’ordine possono utilizzarla come strumento per la rilevazione di infrazioni del codice della strada.

Fai un preventivo con la scatola nera e scopri il risparmio.